Metodi e sistemi efficaci per la derattizzazione

Ci sono diversi modi e sistemi efficaci che permettono di tenere a distanza i ratti e i topi quando si avvicinano troppo alle abitazioni private in cerca di cibo e di un riparo nascosto.

Le trappole: come si usano

Per la derattizzazione Roma si usano spesso le trappole che sono un buon sistema. Si usano soprattutto se ci sono pochi esemplari che girano per casa poiché agiscono su un esemplare per volta. Per far sì che una trappola sia efficacie è necessario, anzitutto, posizionarla nel punto giusto della casa. Bisogna prima individuare i percorsi tipici e frequenti che usano i topi per spostarsi altrimenti viene ignorata dato che i ratti non hanno una buona vista.

Per quanto riguarda l’esca, non si dovrebbe usare il formaggio come invece molti erroneamente credono ma piuttosto un frutto zuccherino come un pezzetto di mela oppure dei semi come grano, di girasole, sesamo, farro, orzo.

Gli emettitori di ultrasuoni: molto validi

Un sistema molto valido che risulta efficacie per tenere lontani anche tanti topo dall’abitazione è usare un emittore di ultrasuoni. Si tratta di apparecchi elettrici che emettono dei suoni impercettibili all’orecchio umano che invece i ratti trovano insopportabile e quindi se ne stanno a distanza.

I bocconi avvelenati: attenzione a usarli

Alcuni per la derattizzazione Roma usano i bocconi avvelenati che sono efficaci ma presentano qualche insidia di cui tenere conto. Per iniziare, il boccone, al pari della trappola, va piazzato in maniera che il topo lo trovi facilmente lungo i suoi percorsi abituali lungo le pareti e non di certo in mezzo alla stanza.

Inoltre, il boccone va preparato con frutta, verdura e semi. I bocconi con veleno non vanno mai usati se in casa o nei dintorni ci sono dei cani che sono soliti mangiare tutto quello che vedono. Inoltre, bisogni tenere presente che il topo nino consuma subito il cibo trovato ma si rintana in un luogo nascosto per il suo pasto. è facile che il veleno agisca quando il ratto è nascosto, avendo difficoltà a individuare la carcassa che inizia a decomporsi e sprigionare forti odori.