Quando siete alle prese con la scelta della vostra porta d’ingresso blindata, dovete decidere anche come deve essere rivestita. Questa mini guida vi spiega quali fattori considerare a vi illustra la diverse alternative che avete di fronte a voi al fine di aiutarvi nella scelta.

Gli aspetti da considerare quando cercare il rivestimento per la porta

Nel momento in cui siete alle prese con la ricerca del materiale migliore per il rivestimento della porta blindata che garantisce sicurezza, prendere in considerazione vari aspetti, tra cui la resistenza. Sebbene la vostra porta di ingresso sia sicura perché blindata, al giorno d’oggi è capitato più volte che il servizio di pronto intervento fabbro a Roma sia dovuto entrare in azione perché il rivestimento era stato rovinato da un tentativo di scasso.

Il materiale deve esser sì bello ed esteticamente valido ma anche di facile manutenzione. La resistenza agli agenti atmosferici dovete prenderla in considerazione solo e unicamente se la parte esterna della porta non si trova su un giro scale ma è direttamente verso l’esterno dove viene investita dagli agenti atmosferici come pioggia, umidità, neve, vento e anche sole che può causare più di qualche danno.

Il rivestimento deve essere bello da vedere, duratura e resistente ma anche fono assorbente, soprattutto se abitate in una strada molto rumorosa per via, ad esempio, del traffico sostenuto.

I migliori materiali per rivestire la porta blindata

Dopo aver elencato brevemente quali sono i vari aspetti da prendere in esame quando cercare il rivestimento per la porta di ingresso, arriva finalmente il momento di scoprire quali sono questi materiali.

Tanto per iniziare, merita un posto d’onore il classico legno che resta il più bello, pregiato e che infonde calore. Evitate però di sceglierlo se la parte esterna della porta è direttamente esposta agli agenti atmosferici.

La soluzione alternativa al legno è rappresentata dai pannelli in pvc, un materiale plastico delle ottime caratteristiche di resistenza, durabilità, facilità di pulizia e manutenzione. Non dimenticate poi la vetroresina che spesso è usata per gli inserti, e, infine, i rivestimenti metallici come alluminio o acciaio.

Di Grey