Nel momento in cui valuti come rifare il tuo bagno da capo a piedi, uno degli interventi che sicuramente più ti piacciono riguarda i sanitari sospesi. Oggi potrai scoprire come averli nel tuo bagno e anche perché preferirli.

Come installare i sanitari sospesi

Per installare i sanitari sospesi nel tuo bagno, inizia sgomberando l’intero ambiente, è infatti necessario fare tabula rasa con operazioni come gli sgomberi e le demolizioni. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.sgomberiroma.it

Puoi anche demolire solo in parte ma potrebbe essere l’occasione per rifare completamente i pavimenti del bagno con nuove piastrelle, come quelle in gres porcellanato che ti permettono di avere il bellissimo effetto legno anche in questa stanza senza doverti preoccupare di acqua e umidità.

Occorre spostare lo scarico che ora è a pavimento, e sistemarlo sulla parete. Esistono dei kit appositi da usare per spostare lo scarico e sorreggere il peso dei sanitari in ceramica. Il kit può essere incassato nel muro che va quindi demolito in parte, in alternativa, alcuni sistemano il kit per lo scarico sul muro e lo coprono realizzando una sorta di controparete che può arrivare fino in cime, portando via un po’ di spazio, oppure a metà, diventando una sorta di muretto o una mensola in muratura.

Perché scegliere i sanitari sospesi

Sono davvero molte le ragioni per cui oggi piacciono così tanto i sanitari sospesi al posto di quelli classici a pavimento. Tanto per iniziare, tante famiglie italiane rifanno il bagno e i sanitari per una ragione puramente estetica. Infatti, il colpo d’occhio è migliore se entrando in bagno, il pavimento è completamente sgombro e libero. Sembra addirittura più ampio di quello che è in realtà.

In secondo luogo, grazie ai sanitari sospesi diventa più facile pulire e garantire il corretto livello di igiene che in bagno è più importante rispetto ad altre stanze. Infatti, con un pavimento perfettamente libero è più facile passare la scopa, l’aspirapolvere ma soprattutto lo stacco per pulire il pavimento e igienizzare, magari grazie all’aggiunta di candeggina.

Di Grey