Trasloco dell’ufficio, 5 consigli utili

La vostra società ha acquistato una sede più grande o magari vi spostate in centro città, è ora di fare il trasloco dell’ufficio. Un passaggio delicato, da gestire al meglio. Le postazioni di lavoro devono tornare a essere efficienti il prima possibile, e senza che manchi nulla.

1 Tempistiche

Quando si tratta di lavoro, conoscere le tempistiche del trasloco è basilare. Mentre pc e documenti viaggiano da una sede all’altra non potrete lavorare, o almeno non a pieno regime. Chiarite subito con la società di traslochi in quanto tempo tutto potrà esser sistemato. Per questo affidatevi a dei professioni come www.traslochimilanonord.it , che sapranno anche consigliarvi il momento migliore in cui affrontare il cambio di indirizzo.

2 Oggetti comuni e personali

In un ufficio ci sono beni di proprietà dell’azione, e molti di responsabilità dei collaboratori. Individuate un responsabile per tutti quegli oggetti che sono di uso comune: computer, stampanti, telefoni fissi, mobilio e schedari. Ai lavoratori lasciate l’onere solo delle loro cose. Dovranno inscatolarle loro, segnalando chiaramente il nome del proprietario del contenuto. E’ il modo migliore per evitare discussioni in un secondo tempo.

3 Etichette

Non fate mai partire uno scatolone o un mobile senza che sia adeguatamente etichettato. Segnate su ogni oggetto dove deve essere posizionato, in modo che quando sia scaricato sia già al posto giusto. Risparmierete la fatica di ulteriori spostamenti e il tempo per cercare ciò che vi serve.

4 Documentazione in archivio

Un trasloco in ufficio offre la stessa opportunità di quello a casa: buttare via ciò che non serve più. Cominciate proprio dalla documentazione in archivio. E’ uno di quei lavori che si rimandano sempre, ma ora dovete affrontarlo per forza; fate un controllo ed eliminate tutto ciò che non è più sotto obbligo di conservazione. Vi stupirete della quantità di spazio libero che otterrete in cambio.

5 Avvisare del cambio

Non sottovalutate questo aspetto: avvisate del cambio di sede con anticipo, e anche più volte. Preparate una comunicazione per fornitori, clienti e collaboratori, e mandatela in forma scritta. Trovate un modo chiaro, ma non invadete, per ricordate più volte la scadenze; eviterete telefonate infuriate di clienti distratti che vi cercano dove non siete più.